mercoledì 5 settembre 2012

Garganelli tricolore con julienne di zucchine e crema di parmigiano




 INGREDIENTI: (per 4 persone)

400 gr farina 00
farina semola di grano duro q.b.
4 uova
100 gr spinaci/biete/erbette lessati
2cucchiai concentrato di pomodoro
sale q.b.
1 scalogno
4 zucchine chiare
burro q.b.
olio q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
150 gr parmigiano 


 PREPARAZIONE:

In un recipiente amalgamare la farina con un pò di sale e le uova sbattute. Impastare bene con le mani finchè non si ottiene un panetto elastico ed omogeneo. A questo punto dividere il panetto in tre parti. Una lasciarla così al naturale, la seconda mischiarla con il concentrato di pomodoro, l'impasto diverrà a questo punto più morbido, si può provvedere aggiungendo un pò di farina, quella necessaria a farlo tornare elastico e sodo. Mettere la terza parte d'impasto nel frullatore ed aggiungerci anche gli spinaci lessati. Tritare per qualche secondo finchè l'impasto non diviene verde; anche in questo caso aggiungerci un pò di farina per evitare che il tutto si ammorbidisca eccessivamente.

Dopo aver fatto riposare gli impasti per 30 minuti (non è obbligatorio), stendere molto sottilmente la pasta con il mattarello. Tagliare dei quadrati omogenei e passarli sullo strumento rigato per gli gnocchi, per striarli sulla superficie, ottenere poi la tipica forma dei garganelli semplicemente congiungendo due delle estremità del quadrato. Disporli su un largo tagliere infarinato con la semola di grano duro. 

In una padella depositare lo scalogno tritato insieme a due noci di burro ed un filo d'olio extravergine d'oliva, non appena soffrigge buttavi le zucchine lavate e tagliate a listarelle molto sottili, salare e lasciare che si insaporiscano e diventino croccanti.

Mettere a bollire dell'acqua, salarla e buttarci i garganelli. Ultimata la cottura, prelevare mezzo bicchiere di acqua di cottura salata ed unirvi il parmigiano ed una spolverata di pepe. Mescolare il tutto fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.
Condire la pasta con il sugo ed in ultimo la crema.




(Esite anche la versione tradizionale dei garganelli, quella con il classico impasto bianco).

Cucinare è come amare... o ci si abbandona completamente o si rinuncia.
Harriet Van Horne

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...