mercoledì 31 dicembre 2014

Salatini fatti in casa...

L'ultimo giorno dell'anno cosa si può pensare di cucinare se non lo stuzzichino che per eccellenza corona ogni festa a partire da compleanni sino al capodanno??
Quella di oggi è una ricetta molto rapida nella realizzazione ma che lascia sempre i palati dei miei ospiti molto estasiati!!!

INGREDIENTI: 

1 rotolo pasta sfoglia
olive verdi qb
100 gr wurstel piccolini
passata pomodoro qb
origano qb
sale fino qb
1 uovo
pepe nero

PREPARAZIONE:

La preparazione dei salatini è molto rapida e semplice. Srotolare la pasta sfoglia, tagliarla in tanti quadretti, depositarvi sopra le olive ed i wurstel, arrotolare per poi richiudere.
Con altra pasta sfoglia ritagliare dei cerchi con l'aiuto di una tazzina e condire con della passata di pomodoro, sale ed origano.
Sbattere un uovo intero e condirlo con del sale e del pepe nero. A questo punto spennellare i salatini.
Cuocere nel forno preriscaldato a 180° ventilati per 10/15 minuti, sino a che non risultano ben dorati.

Buon antipasto di Capodanno!!!






 “Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno.” 
ANTONIO GRAMSCI


martedì 30 dicembre 2014

Pasticcini di funghetti al cioccolato

La qualità più strabiliante di chi ha la passione per la cucina è riuscire a trascorrere tutti i momenti in cui la mente vaga ad elaborare idee nuove per creare, cucinare ed inventare…
Ultimamente mi succede una sensazione strana, dico strana perché non mi è mai capitato di sentirmi sicura, preparata e sufficientemente all’altezza per un qualsiasi ruolo… invece attualmente sento di aver raggiunto quel livello e preparazione in cucina per cui posso confrontarmi con persone esperte nel campo, sento di avere la padronanza nelle tecniche e la sicurezza nel linguaggio… questo per dirvi che mi sono cimentata in una preparazione al quanto ardua: i famosissimi funghetti ripieni di cioccolato cremoso che sono sempre presenti nei vassoi di paste fresche. Beh ecco, ho deciso di dare spazio alla mia esperienza ed elaborare una ricetta senza prendere spunto da nessun altro ricettario cartaceo o mediatico, mi sono semplicemente fatta guidare da quel sapore che essi mi hanno lasciato in bocca sin dal loro primo assaggio da piccola ed è pensando a quello che ve li ripropongo seguendo una preparazione non troppo complessa, ma che dona un esito finale molto soddisfacente ed una resa simile ai famosi pasticcini originali!


INGREDIENTI: (DOSI PER 10 FUNGHETTI)

65 ml acqua 
1 pizzico sale fino
32 gr burro
65 gr farina 00
1 uovo intero


PER IL RIPIENO AL CIOCCOLATO:
20 gr cacao amaro
20 gr farina 00
4 cucchiaini zucchero 
1/2 bicchiere latte di soia

PREPARAZIONE:

Per preparare i funghetti ripieni al cioccolato occorre partire preparando i bignè. Depositare in un pentolino l'acqua insieme al pizzico di sale, aggiungerci anche il burro e mettere tutto sul fuoco. Attendere che il tutto raggiunga il bollore, a questo punto aggiungere tutta in una volta la farina, mescolare energicamente e non appena il composto si stacca bene dalle pareti procedere aggiungendo l'uovo. Mescolare bene fino a che l'impasto non ha assorbito completamente l'uovo aggiunto.

Travasare il composto all'interno di una sàc a poche (io ne ho fatta una creando un cono con della carta forno dalla punta sottilissima). Disporre su di una teglia dieci palline che saranno le teste, (devono essere non molto grosse, le mie erano poco più grandi di una biglia) e dieci cilindri che saranno il corpo del fungo, una delle due estremità dev'essere più appuntita, la forma dev'essere simile ad una goccia.
Cuocere nel forno preriscaldato a 200° statici per 5 minuti ed a 200° ventilati per altri 10 minuti. Aprire il forno e sfornarli dopo qualche minuto.

Procedere con la preparazione del ripieno. In un pentolino messo sul fuoco fare sciogliere il cacao, insieme alla farina, lo zucchero ed il latte di soia. E' semplice, occorre unire tutti gli ingredienti insieme ed attendere che la farcia si rapprenda e si solidifichi.

A questo punto non resta che tagliare le teste ed i fusti dei funghetti a metà, io ho tolto un po' di impasto interno per avere più spazio per la farcia. Con un cucchiaino ho deposto la crema al cacao all'interno di teste e fusti e poi li ho richiusi. (Per unire alla perfezione le due parti, dopo aver riempito metà della testa del funghetto inserivo il fusto già richiuso e poi pinzavo le due parti con la seconda estremità della testa del funghetto).
Ho spolverizzato con del cacao amaro e messo in frigorifero.

CONSIGLIO!!!

Per ottenere un'ottima resa al momento della degustazione io uso scaldarli al microonde pochissimi secondi per ammorbidire il cioccolato interno.












"Il cioccolato è materia viva, ha il suo linguaggio interiore. Solo quando si sente oggetto di intima attenzione, e solo allora, esso cessa di ammaliar la gola e si mette a dialogare con i sensi."
Alexander Von Humboldt


Salmone in salsa saporita alla paprika



Per facilitarvi la preparazione di questo piatto, questa volta ho deciso (con il supporto del grande cameraman insito nel mio ragazzo), di concedervi la videoregistrazione delle fasi salienti.
Il salmone in salsa nasce come mia personale ispirazione dopo aver visto una puntata di Masterchef. Come tutte le volte, subito dopo, si è accesa in me un’irrefrenabile voglia di creare.
La ricetta è molto semplice, ho unito pochi ingredienti, per elaborare una salsa di quelle che riescono ad ammaliare il palato! La soddisfazione nel vedere i miei ospiti gustare il piatto lentamente per non finirlo subito, mi ha resa la persona più felice del momento!



INGREDIENTI: (DOSI PER UNA PORZIONE)

2 piccole fette salmone fresco
20 gr burro
1 cucchiaino pepe nero
2 cucchiaini paprika affumicata
vino bianco qb
sale rosso qb
½ cucchiaino dado vegetale granulare
4 cucchiai panna di soia

PREPARAZIONE:

Per  questa preparazione è importante seguire alla lettera tutti i miei passaggi scritti per poi associarli eventualmente alle varie fasi che vedrete nel video.
Si parte pulendo le due fette di salmone. Le si priva della pelle e delle spine. Occorre poi tagliarle a cubetti della dimensione di due centimetri per due.
Si procede facendo un soffritto delicato (senza cipolla) si fanno rosolare 20 grammi di burro. Si aggiunge un cucchiaino di pepe nero e due cucchiaini di paprika affumicata.
Si aggiunge in padella ora il salmone ridotto in cubetti.
Si sfuma con del vino bianco e poi si sala, io ho utilizzato il sale rosso.
A questo punto si procede aggiungendo i quattro cucchiai di panna di soia e subito dopo si aggiunge mezzo cucchiaino di dado vegetale granulare, in modo da favorire il raddensarsi della salsa. Si lascia cuocere il tutto per circa otto minuti o fino a che la salsa non risulti


più densa ed il salmone cotto, ma ancora tenero.
Occorre impiattare la pietanza calda e servirla con una salsa allo jogurt greco, arricchita con della paprika e decorare con qualche taralluccio salato da utilizzare poi per fare una goduriosa “scarpetta”!



Maestro, vorrei sapere come vivono i pesci nel mare. "Come gli uomini sulla terra: i grandi si mangiano quelli piccoli".

lunedì 22 dicembre 2014

Torta salata vegetariana ai fagiolini

Solitamente sento dire che nel periodo prenatalizio convenga tenersi un po' a "stecchetto" per poter poi abbondare durante le festività... io non so perchè invece, inizio ad essere più golosa proprio quando si avvicinano le feste, ma ufficialmente non sono ancora arrivate.
Così oggi, invasa dai rimorsi, ho deciso di indirizzarmi verso una ricetta salutare e leggera ma che, allo stesso tempo, non tralascia il gusto e la soddisfazione nel gustare un contorno saporito e completo a livello nutrizionale.
Buona pietanza salutare!!!

INGREDIENTI:

1 rotolo pasta sfoglia
400 gr fagiolini lessati
2 uova
1 bicchiere latte soia
4 cucchiai parmigiano Reggiano
sale rosa qb
pepe nero qb






PREPARAZIONE:

Per preparare la torta salutare ai fagiolini occorrono poche semplici mosse. 
Preriscaldare il forno ventilato a 180°.
Stendere la pasta sfoglia in una teglia tonda, forare la sua superficie con i rebbi di una forchetta. Tagliare in pezzi piccoli i fagiolini, mischiarli con le uova, il latte di soia, salare ed aggiungere il pepe. 
Travasare tutto il composto all'interno della pasta sfoglia. 
Spolverare con il parmigiano ed infornare.
Cuocere per 25/30 minuti, sino a che la torta non risulti ben dorata in superficie.







"Frutta e verdura a cena, nottata più serena!"
Anonimo

mercoledì 17 dicembre 2014

I nutellotti

Quest'oggi vi voglio consigliare una ricetta proposta da una persona speciale, una persona conosciuta al lavoro ma che, contro ogni credenza che afferma che al lavoro non si possano trovare amici, è diventata una grande amica.
Siamo entrambe appassionate di cucina, lei in particolar modo esperta nella preparazione di torte e nella loro decorazione. Questo nostro interesse condiviso ha reso possibile l'elaborazione di merende succulente e golose per ogni pomeriggio lavorativo che, in questo modo, è stato ulteriormente addolcito... i "Nutellotti" sono dei morbidi biscottini al cacao, farciti con una decorazione alla crema di nocciola più famosa  che ci sia...

Dedico a Monja questa ricetta ed a tutte le persone che ogni giorno lavorano con me e che riescono a rendere con i loro piccoli gesti le nostre giornate più speciali!!!

INGREDIENTI: (DOSI PER CIRCA 16 NUTELLOTTI)

180 gr Nutella
150 gr farina 00
1 uovo medio

Per la farcitura:
100 gr Nutella

PREPARAZIONE:

Mescolare l'uovo con la Nutella. Aggiungere la farina. Mescolare fino a quando il composto diventerà della consistenza della pasta modellabile simile al Dido.
(Se dovesse risultare troppo morbido aggiungere farina quanto basta).
Comporre palline da circa 20-25 gr cad.  ed incavare con il manico di un cucchiaio di legno.  Infornare e cuocere nel forno preriscaldato a 180°  per 10 minuti. (Anche se sembreranno troppo morbidi. Oltre ai dieci minuti rischieranno di diventare duri) . Toglierli dalla teglia calda e lasciarli raffreddare su una griglia scoperti. Farcirli con una sac à poche ripiena di Nutella. 


Se il forno dovesse essere Ventilato, allora cuocerli a 170° per 10  minuti.




lunedì 15 dicembre 2014

Japanese Cotton Cheesecake ai lamponi

Ritorno a scrivere sul mio blog reduce da un weekend molto ricco di impegni, ma sempre appagante ed energetico per me...
Riuscire a conciliare gli impegni con gli spazi liberi, le persone che si amano con la cucina beh, quale migliore dote si può possedere!?


L'equilibrio che sono riuscita a raggiungere in questo periodo lo riesco a manifestare a pieni voti anche in cucina dove, cerco di sprigionare in ogni lato la mia creatività e la mia voglia di esplorare nuovi gusti, nuovi sapori e... nuove sensazioni al palato...
Questa ricetta è una delle innumerevoli scoperte del momento nata dalla miscela di alcuni ingredienti che avevo in casa e che mi hanno regalato un ottimo dessert da condividere con cari amici!!!
La Japanese cotton Cheesecake ai lamponi...

INGREDIENTI: (DOSI PER UNO STAMPO DI 10 CM DI DIAMETRO)

1 uovo intero
1 pizzico sale fino
4 gr lievito per dolci
1 cucchiaio latte parzialmente scremato
60 gr formaggio spalmabile
scorza di 1/2 limone
1 bustina vanillina
30 gr zucchero semolato
30 gr burro
20 gr fecola di patate
PER LA GUARNIZIONE:
1/2 cestino lamponi
topping ai frutti di bosco

PREPARAZIONE:

In un ampio recipiente montare a neve l'albume con un pizzico di sale. In un secondo contenitore sbattere energicamente con una frusta a mano il rosso d'uovo con lo zucchero, unire la vanillina, la fecola, la scorza del limone, il latte ed il burro fuso al microonde per pochi secondi. Aggiungere solo quattro gr di lievito per dolci.

A questo punto unite anche l'albume montato a neve e mescolate dal basso verso l'alto.
Versate il tutto in uno stampo del diametro di dieci centimetri e cuocete nel forno preriscaldato a 180° per 20/30 minuti.
Una volta sfornato, lasciate raffreddare. Guarnite con il topping ai frutti di bosco e decorate con dei lamponi sulla superficie.







 Buon dessert!!!







"Amore con tanto sapore,
al lampone, al gusto di cioccolato.
Amore tanto amato."
da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/amore/frase-143621>

 

mercoledì 10 dicembre 2014

Torta Ferrero Rocher

In questo periodo sono particolarmente propensa ad elaborare dolci e torte che richiamino in qualche modo i grandi classici che si acquistano presso le grandi distribuzioni.
Dopo la torta Pandistelle, è il turno del Ferrero Rocher... Alzi la mano colui che non ha mai assaggiato il rinomato cioccolatino?? Ecco, io ho scelto di riproporlo sotto forma di una torta guarnita con una sua versione ricreata da me.
Ora, il giudizio della riuscita sta a voi, i miei critici più severi!!!

INGREDIENTI: (DOSI PER UNO STAMPO DEL DIAMETRO DI 20 CM)

2 uova intere
100 gr zucchero
1 bustina vanillina
35 gr fecola di patate
100 gr Rittersport alle nocciole intere
50 gr burro
1 pizzico sale
nocciole tritate qb
Nutella qb

PER I FERRERO ROCHER:
nocciole tritate qb
4 nocciole intere 
25 gr frollini
10 gr zucchero
15 gr burro
5 gr cacao 


PREPARAZIONE:

Per preparare i Ferrero Rocher per la guarnizione, tritare i frollini e mischiarli allo zucchero, al cacao ed al burro freddo da frigo. Impastare il tutto sino a farlo compattare. Dividere l'impasto in quattro parti uguali. Prendere una nocciola per volta, avvolgerci intorno un po' di composto ed arrotolare nelle nocciole tritare. Fare raffreddare in frigo.

Per la preparazione della torta incominciare montando con una frusta elettrica i due tuorli con lo zucchero, (lasciarne da parte solo un cucchiaio). Aggiungere al composto la vanillina, la fecola di patate ed il cucchiaio di zucchero avanzato. Mescolare il tutto. 
Sciogliere al microonde per 30 secondi il cioccolato alle nocciole insieme al burro. Unirli al composto di uova e mescolare dal basso verso l'alto con un cucchiaio di legno. 
Montare a neve i due albumi con un pizzico di sale. Unirli al composto precedente.
Travasare il tutto in uno stampo imburrato (io non l'ho fatto perchè il mio era di silicone).
Cuocere nel forno ventilato a 180° per 10 minuti, procedere la cottura sempre a 180° ma con il forno statico per altri 15 minuti.

Una volta sfornata la torta lasciarla raffreddare, cospargerci sopra abbondanti cucchiai di Nutella a temperatura ambiente, spolverizzare con le nocciole tritate ed in ultimo disporre i quattro Ferrero Rocher sui bordi.










Amate il cioccolato fino in fondo, senza complessi né falsa vergogna perché, ricordate: “senza un pizzico di follia non esiste uomo giudizioso”.
(François de La Rochefoucault)

mercoledì 3 dicembre 2014

Biscotti Baiocchi... Come quelli comprati, anzi meglio!

In questo ultimo periodo della mia vita ho avuto modo di conoscere delle belle persone con cui, anche durante le ore della solita routine, riesci a condividere sorrisi, discorsi, passioni... ed anche dolci frivolezze come quelle che vi propongo oggi.
I frollini Baiocchi sono conosciutissimi perchè diffusi da uno dei marchi più noti circa i prodotti da forno e non solo. Insomma, perchè non proporre anche a voi la mia versione casalinga?? In qualche modo potrei riuscire ad addolcirvi la giornata e, perchè no, convincerci che se ogni giorno ci concedessimo quei pochi minuti di svago e di coccole alle nostre papille gustative... beh, la giornata sarebbe molto meno pesante!

INGREDIENTI: (DOSI PER 20 BAIOCCHI)

175 gr farina 00
40 gr nocciole tritate
40 gr zucchero a velo
20 gr zucchero semolato
75 gr burro 
27 gr fecola di patate
1 uovo intero
nutella qb

PREPARAZIONE:

Per preparare i frollini Baiocchi, sono partita facendo tostare le nocciole tritate in un pentolino a fuoco moderato. Lasciarle pochi secondi, per evitare che si brucino.
Ho versato le nocciole in un ampio recipiente, ho aggiunto lo zucchero a velo e lo zucchero semolato. Ho poi miscelato bene il tutto. Ho aggiunto a questo punto anche la farina, la fecola ed ho mescolato. Ho unito in ultimo anche il burro a tocchetti e l'uovo intero. Ho impastato con le mani sino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.
Ho steso l'impasto molto sottile, circa mezzo centimetro. con una tazzina ho ottenuto quaranta cerchi che ho depositato su due teglie rivestite con carta forno. Ho presto un tappo più piccolo della tazzina ed ho esercitato un po' di pressione sul biscotto per creare un secondo cerchio più piccolo del bordo esterno. A questo punto ho preso una cannuccia piccola, (quella dei succhi di frutta va benissimo) ed ho praticato cinque fori a forma di stella. 

Ho infornato nel forno preriscaldato e cotto a 180° per 10 minuti.














"Un giorno in una fiera, vidi due ciotole di biscotti, i primi davanti avevano un’aspetto fantastico, quelli dietro erano un pò bruttini, presi subito un biscotto dall’aspetto fantastico e mi accorsi che erano di plastica, il tipo della bancarella mi disse di prendere quelli dietro e di assaggiarne uno, ne misi uno in bocca ed aveva un sapore meraviglioso."
(Ejay Ivan Lac)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...