mercoledì 28 gennaio 2015

Un goloso contorno tedesco: patate e wurstel originali... grazie Jessica!

Quando ti ritrovi un'amica con una passione spropositata per le lingue, le culture altre e per un paese che da anni ormai ospita anche parte dei suoi parenti, devi davvero ritenerti una persona fortunata per poter anche tu prendere parte alle sue cene ad impronta sempre molto multiculturale...

Jessica è una persona che col tempo si è fatta scoprire, attraverso alcune chiacchiere scambiate con lei ho saputo riscontrare tramite le sue parole una persona la cui priorità è quella di ascoltare le proprie amiche e le loro esigenze. Lei nasce come una persona con una spiccata propensione verso le lingue straniere: l'inglese, il tedesco, il francese, lo spagnolo... questo, inevitabilmente, la induce ad essere attratta anche da quelle che sono le culture di questi popoli. Come accennavo poc'anzi, il fatto di avere alcuni parenti residenti in Germania, le fa esplorare spesso questa terra così ricca di sorprese ed al suo ritorno non possiamo che beneficiare tutti quanti noi amici di quelli che sono i souvenir (in questo caso gastronomici) che Jessica ha portato.

Siamo stati invitati da lei ed il suo ragazzo ad una cena tedesca, cucinata giust'appunto da loro. Il piatto forte è stato proprio quello che vi propongo quest'oggi. Una spadellata di patate scottate con la cipolla insaporite da un'abbondante dose di wurstel tedeschi, grossi, tozzi, speziati, saporiti e molto succulenti.

INGREDIENTI (DOSI PER 4 PERSONE)

1 wurstel tedesco intero (ha una forma a ferro di cavallo e sarà lungo 20 cm)
4 patate medie
1 cipolla
3 cucchiai olio evo
noce moscata qb
sale fino qb

PREPARAZIONE:

Per preparare il contorno tedesco di Jessica, occorre partire sbucciando la cipolla, tagliandola a listarelle e facendola rosolare con l'olio, con la fiamma moderata.
Una volta stufata, aggiungerci le patate tagliate a fettine non troppo spesse, farle cuocere fino a che non si saranno ammorbidite, circa 15 minuti.
In ultimo aggiungere il wurstel tagliato a dischetti sottili. Fare ultimare la cottura aggiungendo una spolverata di noce moscata e di sale.
Servire ben caldo.


venerdì 23 gennaio 2015

Japanese Cotton Cheesecake bicolore

La ricetta di quest'oggi è stata "partorita" qualche giorno fa, in cui mi sentivo sotto un particolare influsso per cui percepivo l'esigenza di mettere a punto delle ricette particolarmente elaborate. La caratteristica di questa torta, oltre ad essere composta nell'impasto da due colori che si ripresentano a cottura ultimata, è la ragnatela  che si deve "disegnare" sulla superficie del dolce!!!
Sono stata rapita da come un famoso pasticcere la riproponesse all'interno di uno dei tanti reality che seguo... così quella famosa ragnatela l'ho colta come una sfida... Mi sono detta: "se questo grafico commestibile viene richiesto ai partecipanti del programma perchè non dovrei essere in grado anche io di riprodurlo?? Se un giorno volessi partecipare ad una sfida televisiva come quella mi dovrei esercitare in tempo!!!"
Ho pensato e ripensato a come riuscissero a farla in modo così rapido e perfetto, poi mi sono cimentata e, come primo tentativo, non è riuscito affatto male.
Per semplificarvi il procedimento mi sono ripresa mentre la rappresento su di un foglio, la stessa cosa la si farà con il composto (topping alle fragole) che, verrà deposto all'interno di una sac à poche casalinga fatta con carta da forno.
Beh, che dite, bando alle ciance ed andiamo a vedere questa preparazione, non molto elaborata, ma di ottima resa...

INGREDIENTI: (DOSI PER UNO STAMPO CLASSICO DEL DIAMETRO DI 26 CM )

(per il composto al cioccolato):

40 gr cioccolato al gianduja
20 gr burro ammorbidito
1 uovo intero
40 gr zucchero semolato
20 gr fecola di patate
15 gr farina tipo 00
30 gr latte di soia
20 gr formaggio spalmabile
3 gr lievito

(per il composto bianco):

1 uovo
40 gr zucchero semolato
15 gr burro
1 bustina vanillina
40 gr fecola di patate
20 gr farina tipo 00
30 gr formaggio spalmabile
30 gr latte di soia
3 gr lievito

+ 4 frollini sbriciolati
topping alla fragola
1 busta paneangeli preparato per crema pasticcera
granella di nocciole qb

PREPARAZIONE:

Partiamo con la preparazione dell'impasto al cioccolato. Fare sciogliere al microonde 40 gr di cioccolato al gianduja, aggiungerci 20 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente, mescolare con una frusta a mano. Aggiungere, a questo punto, un uovo intero, 40 gr di zucchero, 20 gr di fecola e 15 gr di farina. Mescolare sempre con la frusta per evitare che si formino grumi. A questo punto aggiungere il latte di soia (30 gr), 20 gr di formaggio spalmabile e 3 gr di lievito. Dare un'ultima mescolata fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Depositare l'impasto all'interno della teglia imburrata ed infarinata ed infornare a 180° ventilati per 10 minuti.

Intanto procedere con la preparazione dell'impasto chiaro. Sbattere un uovo e mescolarlo con 40 gr di zucchero. Aggiungere 15 gr di burro ammorbidito. Continuare a mescolare aggiungendo una busta di vanillina, 40 gr di fecola di patate, 20 gr di farina, 30 gr di formaggio splamabile, il latte di soia (30 gr) ed in ultimo i 3 gr di lievito. Ad ogni ingrediente che si aggiunge è importante mescolare sempre con la frusta perchè il composto deve risultare perfettamente liscio e senza grumi.

Ora sfornare il composto al cioccolato, sbriciolarvi sulla superficie 4 frollini e depositare sopra di essi l'impasto chiaro. 

Re-infornare a 180° ventilati e cuocere per altri 5 minuti. Spegnere il forno e lasciare raffreddare la torta al suo interno.

Una volta raffreddata depositare sulla superficie e sui bordi la crema pasticcera, preparata secondo le istruzioni che potete leggere sulla scatola. 
Ultimare la torta disegnando la ragnatela.
(VIDEO): Mettete il topping alla fragola all'interno di un cono costruito con la carta forno a cui si taglierà poi la sottilissima punta per fare fuoriuscire pochissimo composto. 
Disegnate un'aspirale e dal centro di essa fate partire 4 semiassi che partono tutti dal centro a vanno verso l'esterno. Per ogni quarto creato rifate a metà di esso un altro semiasse che questa volta parte dall'esterno e si congiunge al centro. Vedete il video che vi semplifica il procedimento!!!

Ho ultimato la torta attaccando un po' di granella di nocciole sui bordi rivestiti a loro volta con la crema pasticcera.








"L'Amore è una ragnatela tessuta tra gli estremi della Vita. Impossibile non caderci dentro."
Enrico Biffi 

martedì 20 gennaio 2015

Torta salata alla crema di broccoli e fiocchi di patate duchessa...

Oggi ho passato una di quelle giornate in cui l'unico mio bisogno imminente era quello di mettere in pratica la mia creatività. Ogni tanto ne sento il bisogno, per dimostrare prima di tutto a me stessa e poi anche a tutti coloro che incontrerò a fine giornata, quanto valgo.
Così mi sono inventata una nuova torta salata. Ogni invenzione richiede sempre delle piccole correzioni e modifiche, in realtà, la ricetta di oggi, essendo molto semplice, la ritengo ben riuscita e poi, dopotutto, le torte salate sono quel rimedio ottimale quando si hanno pochi ingredienti in frigo, ma che permettono di fare comunque un'ottima figura a tavola!

INGREDIENTI:

2 teste broccoli piccoli
2 cucchiai parmigiano 
sale qb
pepe nero qb
250 gr farina 00
125 gr burro 
80 gr acqua tiepida
3 patate medie
1 uovo

PREPARAZIONE:

In una pentola ho messo a bollire i broccoletti, lavati e tagliati. Li ho salati ed una volta cotti frullati con il mixer ad immersione. A questo punto vi ho aggiunto del pepe nero ed un cucchiaio di parmigiano.

Contemporaneamente, in un'altra pentola ho messo a bollire le patate in abbondante acqua, una volta cotte le ho schiacciate con l'apposito attrezzo. Ho unito ad esse anche un uovo, sale, pepe ed un cucchiaio di parmigiano.

Per l'impasto di brisè ho miscelato in un ampio contenitore la farina con un pizzico di sale, il pepe nero, il burro e l'acqua. (Questa volta ho deciso di fare un' impasto più leggero rispetto alla mia classica versione che prevede l'utilizzo dell'uovo.) Ho impastato il tutto con le mani sino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. 
Ho steso, con l'aiuto di un mattarello, la mia pasta brisè molto sottilmente. Ho avuto cura di forarla con i rebbi di una forchetta.

Vi ho spalmato sopra la crema di broccoli, livellandola con un cucchiaio.

Ho versato l'impasto di patate dentro una sàc a poche con la bocchetta dentellata ed ho ricavato la classica forma delle patate duchessa che sono state depositate su tutta la circonferenza della torta ed una al centro.

Ho cotto nel forno preriscaldato a 180° ventilati per 30 minuti.



"Lo sai perché mi piace cucinare?" "No, perché?" "Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire n-i-e-n-t-e,  una torna a casa  e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte l’impasto si addensa: è un tale conforto!" (Meryl Streep – attrice americana - dal film "Julie & Julia")





lunedì 19 gennaio 2015

Crespelle vegetariane homemade di Davide



Come trascorrere un Sabato sera se si potesse scegliere di passarlo nel modo più leggero e piacevole possibile??
Prendete un gioco di società di quelli "impegnativi" al punto giusto, aggiungeteci dei cari amici ed una cena preparata esclusivamente da loro... Il risultato  è una riuscita perfetta!

La ricetta di oggi sono delle uova rese a crespella e farcite a più non posso, ma, con soli ingredienti vegetariani perchè la ragazza del nostro amico Davide soffre di alcune intolleranze alimentari che li fanno essere molto più attenti agli alimenti che consumano... Credetemi, anche oggi, vale la pena di seguirmi ai fornelli!!!

INGREDIENTI: (DOSI PER 1 PORZIONE)

1 filo olio evo 
1 uovo intero
1 abbondante manciata di broccoli bolliti
1 cucchiaio concentrato di pomodoro
1 fetta di cipolla fresca tagliata sottile
2 cucchiai colmi stracchino fresco
1 cucchiaino senape rustica

PREPARAZIONE:

Per preparare le crespelle vegetariane, occorre partire dal mettere a scaldare un filo d'olio in una pentola dal diametro non troppo largo (10 centimetri circa).
Sbattere, in un piatto, un uovo e versarlo sul tegame. Farlo cuocere bene per un paio di minuti, quando risulta cotto, farcirlo in una metà con i broccoli, il concentrato di pomodoro, lo stracchino, la senape rustica e la cipolla. 
Richiudere la crespella e servire ben calda.

Buon appetito!!!




"L’amicizia ha due ingredienti principali: il primo è la scoperta di ciò che ci rende simili. E il secondo è il rispetto di ciò che ci fa diversi."
Peanuts

giovedì 8 gennaio 2015

Le Macine del mio Mulino...

Le ricette che più mi piace realizzare sono quelle che riproducono grandi classici di biscotti e merendine che solitamente troviamo al supermercato, ma le mie hanno qualcosa in più, hanno il sapore di quelle preparazioni genuine che si realizzano in casa!!!

Questa volta è il turno delle macine! Classici frollini con il buco in mezzo che si sposano alla perfezione tuffati in una tazza di latte caldo, proprio perchè il loro impasto prevede della panna che con il latte regala un connubio da oscar!

INGREDIENTI: (DOSI PER 60 BISCOTTI)

200 gr farina 00
50 gr fecola di patate
100 gr zucchero a velo
1 uovo
50 gr burro ammorbidito
1 bicchiere panna fresca da montare
1/2 bustina lievito per dolci
1 bustina vanillina

PREPARAZIONE:

Mescolare lo zucchero insieme al burro. Aggiungere l'uovo.
A parte setacciare la farina insieme al lievito ed alla vanillina. Aggiungere questi tre ingredienti al burro con lo zucchero e l'uovo.
A questo punto aggiungere gradualmente la panna all'impasto.
Stendere con il mattarello uno strato dello spessore di 7 mm ed ottenere delle ciambelline.
Infornare a 180° non ventilati per 15/20 minuti finchè si dorano.






Praline al Mascarpone di mia sorella!



Quella che vi regalo oggi è una ricetta di mia sorella Francesca che lei stessa ha definito "ricetta last minute".
Le occasioni in cui Fra si mette ai fornelli sono molto rare, ma ho sempre ritenuto che quando lo fa questa sia una gran occasione per noi che abbiamo possibilità di assaggiare i suoi manicaretti.
Finite queste feste natalizie sono tornata a casa a seguito di un periodo da girovaga, apro il frigo e cosa trovo?? Le praline al mascarpone. Ammetto, avevano un aspetto al quanto allettante, così mi sono detta:"perchè iniziare da stasera la dieta post abbuffate!?, Condeciamoci ancora qualche pepita di dolcezza..." Eh si, è proprio il caso di definire questi semplici dolcetti delle pepite di amore e bontà!!!

INGREDIENTI:

250 gr mascarpone
150 gr biscotti frollini
60 gr cacao zuccherato
(A PIACERE):
50 gr zucchero a velo
farina di cocco qb



PREPARAZIONE:

Per preparare le praline al mascarpone il procedimento è immediato.
Occorre, prima di tutto, tritare i frollini in un recipiente e mischiarli al cacao. A questo punto aggiungere anche il mascarpone e mescolare energicamente tutti gli ingredienti sino a che non saranno bene amalgamati. ()
Per chi volesse, si possono aggiungere anche 50 grammi di zucchero a velo).
Una volta ottenuto un composto omogeneo, ottenere tante palline della grandezza di una ciliegia.
Per i più golosi si possono decorare le praline facendole scorrere nella farina di cocco.
Mettere il dolce in frigorifero per almeno due ore.

“Il mio colore preferito è il cioccolato.” 
Anonimo

mercoledì 7 gennaio 2015

Crema catalana con il mio nuovo cannello!!!

Il mio Natale è stato ricco di regali prettamente connessi alla cucina.
Una vasta gamma di attrezzi che non avevo mai provato e che mi hanno sempre incuriosita: dallo "sparabiscotti", al coppapasta regolabile, la fontana di cioccolato, la sac à poche professionale e poteva per caso mancare il CANNELLO per caramellare a pennello una crema catalana??
Il mio ragazzo ha provveduto a soddisfare ogni mio desiderio, così per realizzare nell'immediato la sua voglia di vedermi ai fornelli mi sono cimentata in uno dei classici dessert che conquistano molti gustosi palati...
Le mie creme sono state impiattate nei piccoli piattini che solitamente accompagnano le tazzine da caffè, una versione creativa pur conservando il tradizionale e classico sapore!

INGREDIENTI: (DOSI PER 10 PICCOLE PORZIONI)

500 ml latte (io ho usato quello parzialmente scremato)
4 tuorli
100 gr zucchero semolato
1 limone
25 gr fecola patate

PER LA GUARNIZIONE
zucchero di canna

PREPARAZIONE:

Incominciare versando, dentro ad una tazzina, la fecola con un po' di latte freddo, mescolarli bene con una forchetta. Questo serve per farla sciogliere correttamente, evitando che si formino grumi.
Versare in un pentolino il restante latte freddo con la scorza grattugiata di un limone lavato e 50 gr di zucchero. Portare il tutto ad ebollizione e togliere dal fuoco.

In una ciotola lavorare i tuorli con gli altri 50 gr di zucchero. Aggiungere a questo composto spumoso anche la fecola sciolta nel latte. 
Unire questo composto di tuorli al latte portato precedentemente a bollore. Fare bollire per altri due minuti continuando a mescolare.

Imburrare dieci stampi da muffin e suddividere all''interno di essi la crema catalana. Una volta raffreddata, depositare in frigorifero e lasciare solidificare anche per una notte.

Appena prima di servire il dessert cospargerlo con dello zucchero di canna e con il sifone fiammeggiare per un paio di minuti sino a che non risulti ben dorato.

Servire calda!!!


Tratto dal film Gli Aristogatti

lunedì 5 gennaio 2015

Sofficini fatti in casa in quattro semplici mosse...

Ed eccomi di ritorno dopo un periodo all'insegna di grandi mangiate, compagnia ed aggiungerei, per quest'anno, anche intensi pomeriggi trascorsi a giocare con giochi di società!
Nonostante tutti questi "impegni", non mi sono risparmiata nel dedicarmi a ciò che più di qualsiasi altra attività riesce ad appagarmi: Cucinare.
La ricetta che vi propongo oggi è la classica ricetta "salvafrigo", quella per cui ti arrivano degli ospiti dell'ultimo minuto a cena e tu ne approfitti per preparare un pasto che possa sfruttare al massimo gli ingredienti rimasti ed utilizzati durante le feste per tutta la sfilza di antipasti e stuzzichini che siamo soliti preparare.
Pochi ingredienti: del pane per tramezzini; qualche cubetto di formaggio; panna e la classica frittura.

Seguitemi ai fornelli se vi ho incuriosito!!!


INGREDIENTI: (DOSI PER UNA PORZIONE - 2 MEZZELUNE/SOFFICINI)

1 fetta lunga pane morbido per tramezzini
4 cubetti di formaggio (tipo fontal)
1 cucchiaio panna da cucina
1 uovo
pangrattato qb
sale qb
pepe nero qb
olio di semi per friggere qb

PREPARAZIONE:

Iniziamo questa semplice preparazione andando ad assottigliare la fetta di pane con l'aiuto di un mattarello.
A questo punto, prendete un coppapasta del diamtero di otto/dieci centimetri e ricavate dal pane due cerchi.

Farcite le forme ottenute con mezzo cucchiaio di panna e due cubetti di formaggio ognuna.

A parte, dentro un piatto fondo, sbattete un uovo intero, salate e pepate. Versare anche del pangrattato all'interno di un piatto piano.

A questo punto ripiegate i cerchi sino a formare delle mezzelune, pressate un po' la chiusura con la punta delle dita. Passatele prima nell'uovo e poi nel pangrattato. Procedete due volte con la panatura, per renderli più croccanti.

Mettere a scaldare un dito di olio di semi in un padellino non troppo ampio e non appena è sufficientemente caldo, (io lo verifico inserendo all'interno della padella uno stuzzicadente, se si creano delle bollicine intorno allora è pronto per la frittura) immergere i due sofficini. Farli ben dorare da entrambi i lati. 
Servirli caldi!

"Ogni formaggio aspetta il suo cliente, si atteggia in modo d’attrarlo, con una sostenutezza o granulosità un po’ altezzosa, o al contrario sciogliendosi in un arrendevole abbandono."
(Italo Calvino)



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...