giovedì 24 aprile 2014

La pastiera napoletana oggi me la reinvento io...

Questa ricetta non dev'essere affatto presa come un affronto, ne tanto meno essere messa a confronto alla versione originale... semplicemente avevo in casa buona parte degli ingredienti previsti per la preparazione della pastiera napoletana e visto che è sempre stata una mia curiosità quella di cucinarla, mi sono messa alla prova.
Un'evidente differenza è la sostituzione dei canditi con delle albicocche essiccate. Vediamo se anche la mia versione è in grado di stuzzicarvi???

INGREDIENTI:

(per la frolla)
250 gr farina 00
100 gr zucchero semolato
1 pizzico sale fino
125 gr burro
1 uovo intero

(per la farcia)
250 gr ricotta vaccina
100 gr zucchero
2 uova
110 gr grano cotto
25 gr gocce di cioccolato
20 gr albicocche essiccate

PREPARAZIONE:

Incominciare dalla pasta frolla. Unire in un ampio recipiente la farina con lo zucchero ed il pizzico di sale. Mescolare bene il tutto. Aggiungere a questo punto il burro a tocchetti ed in ultimo l'uovo. Impastare energicamente sino a ottenere un panetto liscio ed omogeneo da depositare in freezer per il tempo della preparazione della farcia.
A questo punto dedichiamoci al ripieno. In un contenitore unire la ricotta con lo zucchero e mescolare bene con una forchetta. Unire le due uova e mescolare ancora. Aggiungere ora il grano cotto, il cioccolato e le albicocche. Fare amalgamare bene tutti gli ingredienti insieme.
Accendere il forno ventilato a 180°.
Prelevare dal freezer la frolla. Stenderne buona parte, tenendone da parte 150 gr circa per le striscioline di decorazione. Stendere la frolla dello spessore di 1/2 cm e rivestire uno stampo da 18/20 cm. Bucherellare la base e rivestirla con il composto alla ricotta.
Infornare e cuocere a 180° ventilati per 15 minuti. Sfornare la torta e decorarla con le striscioline ottenute con una rotella dentellata.reinfornare la torta e proseguire la cottura per altri 10 minuti a 180° ventilati. Alzare il forno a 200° e togliere la ventilazione lasciando terminare la cottura per altri 15 minuti. Sfornare la torta gradualmente per evitare che si abbassi.

"'A bona campana se sente 'a luntano.
Le cose buone subito si avvertono."
Proverbio napoletano 




















martedì 22 aprile 2014

Torta salata primaverile agli spinaci




Quando ti succede di avere degli ospiti a casa e non sapere cosa "sfornare" di antipasto, il mio consiglio migliore è di optare sempre per una torta salata, a maggior ragione se a base di verdure e rapida nella preparazione come nel caso della ricetta di oggi.
Questo è un classico dei classici, forse la torta salata che riscuote più successo... proprio anche per la sua semplicità... per questo, in questo periodo di feste, in cui siamo presi da molte cose, consiglio una ricetta speedy e molto soddisfacente!!! Buona preparazione!


INGREDIENTI:

1 rotolo pasta brisèe
500 gr spinaci lessi
25o gr ricotta fresca 
3 uova
3 cucchiai parmigiano reggiano
sale, pepe nero qb

PREPARAZIONE:

Per preparare questa torta, partite dagli ingredienti base, lavate e lessate 500 gr di spinaci fresci. Scolateli e fateli raffreddare.
A questo punto, in un ampio recipiente, sbattere le tre uova ed unitei la ricotta, gli spinaci, il sale ed il pepe. 
Versare tutto il composto sulla base di brisèè, ricordandovi di forarne la base.
Spolverizzare con del parmigiano.
Cuocere in forno a 180° ventilato per 25/30 minuti.


"I benefici prodotti da una dieta a base di cibi di origine vegetale sono molto più vari e stupefacenti di qualsiasi farmaco o intervento chirurgico impiegati nella pratica medica."
T. Colin Campbell

sabato 19 aprile 2014

Crostatine pasquali alla crema di tonno e patate...

La Pasqua è ormai davvero alle porte... le prospettive sono quelle di gran pranzi in famiglia!
Dal momento che, ammetto, non sono mai stata una gran fan della ricotta, ho sempre usato mischiarla ad altri elementi, per questo, oggi, ho deciso di sviare alla classica preparazione pasquale che prevede questo ingrediente: torta paqualina, pastiera... tutti piatti che col tempo ho imparato poi ad apprezzare ed amare; ma mi sono indirizzata verso una rivisitazione di queste torte, elaborata con i pochi ingredienti che mi trovavo avere nel frigorifero il fine settimana prima di Pasqua...il risultato è stato, come tutte le preparazioni inventate, molto ma molto soddisfacente... a voi, come al solito, l'ultima sentenza :)

INGREDIENTI: (DOSI PER 5 CROSTATINE)


per l'impasto:
100 gr farina 00
1 tuorlo d'uovo
55 gr burro
sale fino, pepe nero qb

per la farcia:
3 formaggini (quelli da minestrina)
1 scatoletta tonno al naturale
1 albume
1 patata bollita
sale fino qb

PREPARAZIONE:

Cominciare preparando la farcia. Mescolare i formaggini insieme all'albume ed il tonno. Aggiungere una patata schiacciata ed amalgamarla bene al composto. Salare e lasciare riposare il tutto.

Preriscaldare il forno a 180°.

In un contenitore a parte unire alla farina, il sale, il pepe ed il burro ridotto a tocchetti. Ottenuto un impasto sbriciolato, aggiungere il tuorlo ed impastare energicamente senza fermarsi, sino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

Ottenere da questo composto 5 palline ed aver l'accortezza di lasciarne da parte un pò per le striscioline di decorazione.
Stendere le 5 palline d'impasto e versarci sopra il composto al tonno. Ottenere dall'impasto avanzato delle striscioline da tagliare con una rotella dentellata e disporle sopra le crostatine.

Infornare e cuocere nel forno ventilato a 180° per 15/20 minuti, sino a farle dorare.




"Invitare qualcuno a pranzo vuol dire incaricarsi della felicità di questa persona durante le ore che egli passa sotto il vostro tetto."

Buona Pasqua a tutti i miei lettori!!!

martedì 15 aprile 2014

soufflè a modo mio...

Il piatto che vi propongo oggi è stato ideato in uno di quei momenti in cui, posta davanti alla porta del frigo, ti prende un po’ di sconforto per la desolazione che osservi…
Ieri sera ho dovuto dare spazio alla mia fantasia e con un solo uovo rimasto e pochi pachino in un cassetto, ho dato libero sfogo alla mia creatività.
Il risultato è al quanto soddisfacente e, se uno non svelasse il segreto del frigo poco ricco, potrebbe passare per una pietanza d’haute cuisine… a voi il giudizio finale!

INGREDIENTI: (DOSI PER UNA PORZIONE)

1 albume
1 pizzico sale
1 cucchiaino origano secco
1 cucchiaio maionese
4 pomodorini pachino
olio EVO qb

PREPARAZIONE:

Per preparare questo contorno, in un recipiente montare a neve un albume, con un pizzico di sale. Aggiungere al composto l’origano e mescolare dal basso verso l’alto.
Scaldare in un pentolino piccolo dell’olio e versarvi tutto l’albume avendo cura di appiattirlo per dargli la forma di una frittatina. Cuocerlo un minuto per parte.
Depositarlo su di un piatto ed una volta raffreddato spalmarci sopra la maionese.
A questo punto ultimare con i pomodorini lavati e divisi in quattro.
Ho servito il tutto accompagnato con della glassa al balsamico.

Il pomodoro nei sogni è simbolo della pienezza della vita che si perpetua naturalmente con piacere e soddisfazione, di benessere e sessualità matura, di energia e forza vitale.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...