giovedì 30 aprile 2015

Bacio di Alassio...stai pur certo che non ti "lassio"!

Ci sono alcune creazioni in cucina a cui dedico particolare attenzione affinchè possano risultare molto simili a quelle originali. Esistono alcune ricette a cui tengo enormemente, perchè sono quelle che mi ricordano l'infanzia, i momenti trascorsi e che sono impressi nel mio cuore.
Un esempio è quello dei Baci di Alassio, ma, che poi, possono essere anche definiti Baci di Loano... e così via per molte altre località liguri che li preparano come loro dessert tipico.
Questi friabili, ed allo stesso tempo, morbidi biscottini evocano in me il ricordo delle vacanze estive trascorse con i nonni, durante la mia infanzia. I miei genitori lavoravano e, per evitare di farmi trascorrere una lunga estate nel caldo della città, mi lasciavano nelle mani di chi mi avrebbe viziato e coccolato a più non posso... i miei amati nonni.
Le giornate erano pressapoco tutte molto simili, ci si alzava, colazione a casa e poi immancabile passeggiata per il lungo mare dove, arrivati al punto catartico: il budello, io mi facevo ogni volta ammaliare dagli aromi provenienti dalla panetteria di paese, inducendo i miei generosi accompagnatori a deliziarmi con una merenda indimenticabile!

 INGREDIENTI: (DOSI PER 25/30 BACI)

200 gr nocciole igp sbucciate, tostate e tritate
40 gr noci tostate e tritate
200 gr zucchero semolato
2 albumi
1 pizzico sale fino
30 gr cacao amaro
25 gr miele

(PER LA FARCIA)
70 gr cioccolato fondente
30 gr panna montata

PREPARAZIONE:

Tostare in un ampio tegame le nocciole, insieme alle noci. Tritarne, poche per volta, aiutandovi con il mixer ad immersione.
In un ampio recipiente mischiare la frutta secca con lo zucchero. Unire il miele ed il cacao amaro.
A parte montare gli albumi con un pizzico di sale ed unirli al composto. 
Mescolare bene il tutto, con un cucchiaio di legno, dal basso verso l'alto.

Fare sciogliere nel microonde il cioccolato fondente e la panna. Lasciarli raffreddare a temperatura ambiente.

Rivestire una teglia con carta da forno. Inserire tutto il composto all'interno di una sac à poche dalla bocchetta dentellata. Distribuite tante roselline della grandezza di una noce, circa.

Cuocere nel forno preriscaldato a 180° ventilati, per 10 minuti.

 Una volta raffreddati, farcirli con la ganache al cioccolato fondente. Unendo le due metà.


"Non disse parola e non rallentò la stretta per cinque minuti buoni, durante i quali le diede più baci di quanto, potrei giurarlo, non ne avesse mai dati in tutto il resto della sua vita."

(Emily Bronte)

martedì 28 aprile 2015

Dolci baci

In questa giornata uggiosa voglio dedicarvi una ricetta che ci coccola da molti anni a questa parte. Si tratta di cioccolatini divenuti storici per il loro ripieno ma, soprattutto sempre più sorprendenti per la perla di saggezza contenuta nel bigliettino all'inteno del dolcetto...
Io ho provato a riprodurli e l'esito è stato molto appagante!

INGREDIENTI: (DOSI PER 25 BACI CIRCA)

80 gr cioccolato al latte
30 gr cioccolato fondente
150 gr nutella
75 gr nocciole senza buccia, tostate e tritate

PER LA COPERTURA:
25 nocciole intere
cioccolato fondente qb

PREPARAZIONE:

Incominciare sciogliendo nel microonde i 30 grammi di cioccolato fondente con gli 80 di cioccolato al latte. Aggiungere la nutella ai due cioccolati sciolti e le nocciole, precedentemente tostate in una padella e tritate con il mixer ad immersione. Mescolare bene il tutto.

Mettere il composto nel freezer per almeno 20/30 minuti, sino a farlo rassodare. A questo punto ottenerne 25 palline da depositare su di una teglia rivestita con carta da forno.

Su di ogni pallina metterci una nocciola intera.

Fare sciogliere il restante cioccolato fondente al microonde (io ne ho usati 100 grammi). 

Spennellare tutti i baci con il cioccolato fondente.

Depositare in frigo ed attendere almeno due ore che si solidifichino!





"Se per baciarti dovessi poi andare all’inferno, lo farei. Così potrò poi vantarmi con i diavoli di aver visto il paradiso senza mai entrarci."
(William Shakespeare)





giovedì 23 aprile 2015

Ventagli si pasta sgoglia

 La ricetta che vi propongo quest'oggi è un dolce di semplicissima esecuzione e che fa un gran effetto quando si deve portare un fine pasto a casa di amici e non si ha molto tempo a disposizione.
Vi occorre avere solo un rotolo di pasta sfoglia nel frigorifero ed i classici ingredienti da dispensa per un dessert da dieci e lode!!!

INGREDIENTI: 

1 rotolo pasta sfoglia rettangolare
zucchero di canna qb
1 uovo intero









 

 PREPARAZIONE:

Per preparare i ventagli di pasta sfoglia srotolare l'impasto dal suo classico involucro. Ricavarne da esso tante sottili striscioline dello spessore di 2 centimetri e della lunghezza di 10 centimetri circa.
Procedere arrotolando un estremità della strscia, arrivando sino a metà di essa (figura 1). Procedere arrotolando l'altro lato sino a farli combaciare (figura 2). Per aiutarvi la comprensione ho riprodotto il metodo sulla carta nelle due figure che seguono:


figura 1
figura 2

A questo punto disporre i dolcetti su di una teglia rivestita con carta da forno. Spennellarli con dell'uovo sbattuto e cospargerli di zucchero di canna. Infornare e cuocere nel forno preriscaldato a 180° ventilati per 10 minuti o sino a che non risultino ben dorati.

Ventaglio

Quasi usando per sua parola
Null'altro che un battito al cielo,
Il futuro verso s'invola
Dall'avorio che in sé lo cela.
Ala piano corra all'orecchio
Questo ventaglio se esso è
Quello per cui qualche specchio
Risplendette dietro di te
Chiaro (dove ritorna a scendere
Inseguita in ogni frammento
Un po' d'invisibile cenere
Unica a rendermi lamento)
Ed appaia uguale domani
Tra quelle tue agili mani.
da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/poesie/poesie-d-autore/poesia-19331>

venerdì 17 aprile 2015

Leggere crostatine bio alla frutta...


Quando scatta l'ora della merenda si cerca sempre di proporre ai nostri bambini un pasto nutriente, senza troppi grassi, ma allo stesso tempo sufficientemente goloso da soddisfare i loro palati.
Le crostatine che ho cucinato oggi hanno proprio la caratteristica di essere dolci al punto giusto perchè impreziosite da tanta frutta zuccherina e da una crema che in realtà è stata fatta con del latte scremato, quindi molto leggera.
Se vi ho incuriositi, seguitemi in cucina!

INGREDIENTI: (DOSI PER 16 TORTINI)

(per la crema leggera)
250 gr latte scremato 
80 gr zucchero semolato
25 gr fecola di patate
2 uova
1 limone bio

(per la base di frolla)
120 gr farina 00
40 gr burro
1 uovo
40 gr zucchero semolato

(per la farcitura)
fragole qb
kiwi qb
zucchero a velo qb

PREPARAZIONE:
Incominciare con la preparazione della crema. E' molto semplice in questo caso perchè si mettono tutti gli ingredienti insieme nel pentolino e si mescola sino a farla raddensare. 
Dunque, depositare dentro un pentolino, il latte, lo zucchero,
la fecola, le uova e la scorza di un limone grattugiato.  Mescolare con una frusta a mano sino a che il composto non abbia raggiunto una consistenza densa. Badare a tenere il fuoco non troppo alto per evitare che si bruci.
Una volta ottenuta la crema, lasciarla raffreddare.

A questo punto procedere con la preparazione della frolla. Mettere, in un ampio recipiente, la farina insieme al burro ed allo zucchero. Mescolare con la punta delle dita sino a che il tutto non risulti grumoso. Aggiungere anche l'uovo. A questo punto continuare ad impastare, eventualmente aggiungere una spolverata di farina. 

Dividere l'impasto in 16 palline della stessa dimensione e stendere dei cerchi sottili con il mattarello. Depositarli dentro i pirottini per i muffin e cuocerli nel forno preriscladato e ventilato a 180° per 12 minuti.
Sfornare e lasciarli raffreddare.

Farcire la base di frolla con un cucchiaio di crema. Decorare ogni crostatina con delle fettine di fragole e kiwi e spolverizzare, in ultimo, con dello zucchero a velo.

Conservarli in frigorifero.












"Perché un frutto dignitoso come la fragola non ha avuto diritto a un albero come tutti gli altri?"
Fabio Fazio, I grandi perché della vita, 1992




giovedì 9 aprile 2015

Gustosa torta cioccolatino aromatizzata al caffè...



La ricetta che vi propongo quest'oggi è di una semplicità assoluta.
La sua particolarità è che potrebbe sembrare "leggera" data l'assenza della farina; in realtà è un concentrato di golosità dato da una massiccia dose di cioccolato.
Seguitemi in cucina per metterci all'opera...

INGREDIENTI: 

100 gr cioccolato gianduia
100 gr cioccolato aromatizzato al caffè
200 gr zucchero semolato
100 gr burro
4 uova
1 bustina vanillina
1 pizzico sale fino

PREPARAZIONE:

Per preparare la torta cioccolatino, incominciare sciogliendo i 200 grammi di cioccolato insieme al burro ridotto a tocchetti, il tutto a bagnomaria. Aggiungere, al composto sciolto, la bustina di vanillina.
Una volta liquefatto lasciarlo raffreddare qualche minuto.
Intanto dividere gli albumi dai tuorli in due ciotole differenti. Montare gli albumi a neve, aiutandovi con un pizzico di sale.
Nell'altra ciotola montare, sempre con la frusta elettrica, i tuorli insieme allo zucchero.
A questo punto unire il cioccolato nel contenitore con i tuorli. Mescolare bene ed aggiungere gli albumi, poco per volta.
Bagnare un foglio di carta forno, strizzarlo e depositarlo su di una classica teglia da 24 centimetri. Depositarvi sopra l'impasto.
Cuocere la torta nel forno preriscaldato a 180° statico per 30 minuti.




"Per i Maya il cioccolato era la “bevanda degli dei”, gli aztechi usavano il cacao in chicchi per comprare le schiave. Per gli studiosi della Boston University e dell’Harward University, il cioccolato allunga la vita"











mercoledì 8 aprile 2015

Mozzarella estiva al basilico

La bella stagione si sta inevitabilmente avvicinando ed io non posso che festeggiarla con dei piatti freschi e salutari...
Qualche giorno fa mi sono ritrovata nel frigo una mozzarella fior di latte nella sua semplicità, ma anche bontà. Per trasformare quell'ingrediente in un pranzo appetitoso, stuzzicante, ma allo stesso tempo leggero, ho dovuto aggiungere pochi altri ingredienti presenti in dispensa ed il risultato è stato eccellente...


INGREDIENTI: (DOSI PER UNA PORZIONE)

1 mozzarella fior di latte (125 gr)
1 mazzetto basilico fresco in foglie
1 cucchiaio olio extravergine di oliva
1/2 cucchiaino sale rosa dell'Himalaya
pepe nero qb
6 nocciole intere e sbucciate
1 ciuffo barba di finocchio
paprika affumicata qb

PREPARAZIONE:

Incominciare tagliando la mozzarella a fettine di mezzo centimetro. Lasciarla sgocciolare su di un piatto. A questo punto frullare nel mixer ad immersione il basilico lavato insieme all'olio, le nocciole, il sale ed il pepe nero.
Impiattate disponendo le fettine di mozzarella a raggiera, una spolverata di paprika sopra ed al centro la barba di finocchio. Con un cucchiaio depositarvi delle goccioline di salsa al basilico per completare.

Buon appetito!!!


"Ho raccolto in questo campo
foglie di basilico, per te
in questa terra di valli e ricordi 
che di salmastro han l'odore e il sapore
già 
dovrai se vorrai, perdonare
la mia anima dannata che, poco si merita
la distanza è...
ma spiegare non sò questo tempo nuovo, di ieri
l'amore non è scaltro, anzi 
sarai sempre bella e le briciole di ricordi 
non hanno tempo e dimensione delle foglie di basilico ma
il profumo, sì"
Anonimo



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...