venerdì 27 febbraio 2015

Flauti cioccolato e crema di Yogurt... come quelli comprati!

Le ricette che in assoluto più mi stimolano sono quelle che riproducono dei grandi classici confezionati dalle più grandi industrie alimentari.
Questa volta mi sono cimentata nella preparazione delle soffici merendine, con una gustosa farcia all'interno: I Flauti.
Ovviamente, la mia ricetta risulta essere molto più "casalinga", anche nel risultato finale. Il gusto che assaggerete però, è qualcosa di imparagonabile!

INGREDIENTI: (DOSI PER 8 FLAUTI GRANDI)

100 gr farina di manitoba
50 gr farina tipo 00
1 uovo
5 gr lievito in bustina
35 gr zucchero
19 gr latte tiepido intero
23 gr yogurt naturale intero
1 pizzico sale
10 gr olio oliva
buccia di 1/2 limone
RIPIENO:
100 gr cioccolato fuso
100 gr yogurt bianco 
1 cucchiaio fecola di patate
1 cucchiaio zucchero vanigliato



PREPARAZIONE:

Per prima cosa, mettere il latte a scaldare in microonde pochi secondi, sino a farlo intiepidire. Depositarvi dentro il lievito e mescolare aiutandovi con due cucchiaini perchè tenderà a restare attaccato. Dovrete cercare di eliminare tutti i grumi possibili. Aggiungere ad esso due cucchiai di farina 00 ed impastare sino ad ottenere una sorta di lievitino. In un contenitore mescolare lo yogurt insieme allo zucchero ed aggiungerli al lievitino. 

Prendere un contenitore più ampio e travasarvi l'impasto di lievito, aggiungerci le uova, l'olio, la farina 00 e quella di Manitoba, la buccia grattugiata di mezzo limone biologico ed un pizzico di sale.
Se l'impasto risultasse troppo liquido aggiungere, poca per volta, della farina, per renderlo elastico ed omogeneo. (Io ne ho aggiunti 20 grammi).

Dividere l'impasto in quattro parti uguali. Ottenerne dei filoncini lunghi circa 18 cm e larghi massimo 3 cm. tagliarli ancora in due filoncini della lunghezza dunque di 9 cm circa.

Lasciarli lievitare su di una teglia rivestita con carta forno per un'ora.

Trascorso il tempo di lievitazione apportare, con un coltello da pane, dei tagli trasversali sui filoncini.

Infornare e cuocere a 180° ventilati per 5 minuti, proseguire a 180° statici per altri 8/10 minuti.

Per le farce:
1) CIOCCOLATO = Fare sciogliere la tavoletta di cioccolato al microonde. Lasciarla nuovamente solidificare a temperatura ambiente.

2) YOGURT = In un pentolino mescolare lo yogurt, la fecola e lo zucchero e, a fuoco delicato, portare a sobbollire.

Una volta raffreddati i flauti, tagliarli a metà e farcirli con le due creme separatamente.
Si conservano per 3/4 giorni. Ideali sono se consumati dopo una rapida scaldata al microonde.














tratto dal film Palombella rossa di Michele

lunedì 23 febbraio 2015

Quando l'amore diventa condivisione...TORTA SOFFICE NOCCIOLE E CAROTE: una rielaborazione delle Camille Mulino Bianco!

La ricetta di oggi è proprio il caso di dire che sia l'incarnazione di un amore che, portato agli estremi, conduce i diretti protagonisti ad immergersi in attività che non avrebbero mai immaginato, avvicinandosi così all'altro... Vi spiego meglio!
Sono reduce da un weekend trascorso a casa del mio ragazzo. Il tempo non è stato molto clemente, la pioggia fuori cadeva in modo insistente e noi abbiamo optato per trascorrere almeno un pomeriggio in pace e quiete totale. Quale miglior modo per coronare un pomeriggio insieme se non la sua proposta di cucinare un dolce insieme?? Si sa, non è dote prevalente negli ometti mettersi ai fornelli. Ciò che in modo assoluto ho apprezzato di questo gesto è la sua estrema sensibilità nel voler condividere con la persona che gli sta accanto ogni tipo di interesse. Questo aspetto reciproco del nostro rapporto, lo rende così speciale.

,

Passiamo al dolce in questione. Si tratta di una preparazione estremamente semplice, senza burro nell'impasto e che, a taluni
potrebbe ricordare, per alcuni sapori, quelle classiche merendine sferiche alla carota. In realtà di elle, non ho mai apprezzato la consistenza un po' troppo "stopposa"... la nostra ricetta invece, con pochi piccoli accorgimenti (che vi scriverò durante il procedimento) risulterà un'esplosione di sofficità al palato!!!

INGREDIENTI:

150 gr farina 00
150 gr zucchero semolato
100 gr carote (1 carota media)
100 gr nocciole intere, sbucciate
3 uova intere
1/2 cucchiaino cannella
1/2 cucchiaino noce moscata
150 gr olio di semi
1 pizzico sale
1/2 bustina lievito per dolci

PREPARAZIONE:

Per preparare la torta "finta Camilla" si parte tostando, in un pentolino, le nocciole a fuoco moderato. Non farle bruciare, lasciarle per un paio/tre minuti.
A questo punto le si frulla (poche per volta) con il mixer.

Si sbuccia la carota, si lava e si frulla finemente anche questa, al mixer.

Adesso si può partire sbattendo in un ampio recipiente i tre tuorli con lo zucchero. Occorre giungere ad avere una consistenza molto densa, quasi cremosa. 

In un contenitore a parte, montare a neve gli albumi con un pizzico di sale. Il composto sarà corretto quando piegando il contenitore gli albumi restano attaccati alle pareti.

Aggiungere gli albumi ai rossi d'uovo.

Aggiungere le nocciole e le carote, poche per volta, all'impasto di uova.

Aggiungere una spolverata di cannella (a gusto9 ed una di noce moscata.

Unire l'olio di semi a filo, continuando a mescolare con una frusta a mano.

A questo punto di possono aggiungere gli ingredienti "solidi". Setacciare ed aggiungere la farina ed il lievito.

Disporre la torta si di una teglia rivestita con carta forno. 

Cuocere nel forno preriscaldato a 180° statici per 30 minuti. Prima di sfornare la tornta lasciarla raffreddare nel forno chiuso. Dopo dieci minuti aprire lievemente il forno e dopo altri dieci sfornare del tutto la torta.



"...Le mie parole piovvero su di te accarezzandoti.
Ho amato da tempo il tuo corpo di madreperla soleggiata.
Ti credo persino padrone dell’universo.
Ti porterò dalle montagne fiori allegri, copihues,
nocciole oscure, e ceste silvestri di baci.
Voglio fare con te
ciò che la primavera fa con i ciliegi"
Pablo Neruda

martedì 10 febbraio 2015

Strudel di mele con un ripieno leggero ed una sfoglia casalinga...



Come vi avevo promesso, torno per postarvi la ricetta dello strudel di mele che mi sono approntata a preparare non appena ultimata la mia ricettina della pasta sfoglia fatta in casa.

Dunque, è davvero semplice, munitevi della pasta sfoglia appena preparata e di pochi altri ingredienti e concedetevi un vero momento di dolcezza.

INGREDIENTI:

1 pasta sfoglia (vedi preparazione sul mio blog)
1 mela Golden
3 biscotti frollini
100 gr polpa mela bio
uovo qb
zucchero di canna qb

PREPARAZIONE:

Per preparare lo strudel stendere la pasta sfoglia molto sottile e di una forma rettangolare.
A questo punto sbriciolarvi nel rettangolo centrale i biscotti, tagliarvi la mela a tocchetti ed aggiungere la polpa di mele distribuendola in modo omogeneo.
Avere cura di lasciare liberi i bordi del rettangolo. 
A questo punto piegare i due lati più corti verso l'interno e poi richiudere lo strudel ripiegando anche i due lati lunghi.
Girarlo verso la parte non piegata e spennellarlo con dell'uovo sbattuto. Cospargere di zucchero di canna.
Cuocere nel forno preriscaldato e ventilato a 180° per 20 minuti, procedere la cottura sempre a 180° per altri 5 minuti ma con il forno statico.
Lo strudel è pronto quando risulta essere ben dorata la crosta in superficie.

"Noi mangiavamo le mele solo nello strudel"
Giorgio Falco

Pasta sfoglia casereccia

Uno dei miei tanti sogni in cucina era quello di preparare la pasta sfoglia fatta in casa... ho sempre pensato che fosse un'impresa titanica... non so il perchè di questa mia convinzione. Forse il fatto che richiedesse del tempo o perchè risultasse essere una preparazione molto delicata, friabile e quasi impareggiabile rispetto a quella che si trova nella grande distribuzione.


Ieri ho deciso di mettermi alla prova e con mia grande soddisfazione il risultato è stata una grande sorpresa. La quantità del tempo che ritenevo ci occorresse era assolutamente relativa ed il risultato non paragonabile alla sfoglia da bar...ma molto ed ancora molto più buona.
Seguitemi in cucina e mettetevi alla prova anche voi.
A seguire prepareremo un delizioso strudel di mele insieme!!!

INGREDIENTI:

(per il pastello):
100 gr farina 00
3 gr sale fino
55 gr acqua tiepida

(per il panetto):
100 gr farina 00
100 gr burro a temperatura ambiente

Si comincia dal panetto, perchè subito dopo averlo preparato occorre metterlo nel freezer per qualche minuto.
Impastare in una terrina la farina ed il burro ridotto a tocchetti, sino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo da fare riposare nel freezer per venti minuti.

Intanto procedere con la preparazione del pastello. In un altro contenitore impastare la farina, il sale e l'acqua sino ad ottenere un panetto elastico ed omogeneo. A questo punto stenderlo con il mattarello molto sottilmente, donandogli una forma sferica. Il suo spessore deve essere massimo di due mm.



Prelevare dal freezer l'impasto con il burro e stenderlo della stessa forma e spessore del pastello. Aiutarsi, eventualmente, con della farina.



Depositare il panetto sopra il pastello.



Allargare con le mani i bordi del pastello e richiuderli in modo da sigillare al suo interno l'impasto di burro.



Procedere piegando prima un lato e poi l'altro sopra la piega appena effettuata. Quella che si dice piega a tre.








Stendere nuovamente l'impasto ottenuto con il mattarello. Dargli una forma rettangolare. 

A questo punto effettuare la piega a quattro. Dunque piegare un primo lato, poi l'altro, in modo che si congiunga con quello appena piegato e poi richiudere a portafoglio la sfoglia in modo da darle proprio l'aspetto stratificato e sfogliato.


















Stendere nuovamente l'impasto molto sottilmente dandogli una forma rettangolare.

La sfoglia è pronta per essere farcita e cotta in forno.





"Mi sento sottile, quasi stiracchiato, come il burro spalmato su troppo pane"
Il signore degli Anelli


mercoledì 4 febbraio 2015

Le chiacchiere, le bugie... chiamatele come volete, danno sempre più gusto al carnevale!!!

Ultimamente sono molto impegnata ed arrivo alla sera talmente stanca che preferisco un letto caldo ed accogliente, piuttosto che mettermi ai fornelli rischiando un incendio o la mia stessa incolumità :P
Quest'oggi però, mi sentivo quasi "in colpa" nei confronti della mia ancora di salvezza. la cucina... perchè mai le nostre giornate frenetiche, ci devono limitare nel dedicarci alle nostre più grandi passioni!?
Così ho scelto di ritagliarmi alcune ore del pomeriggio per una ricetta molto golose ed assolutamente pertinente al periodo verso il quale stiamo andando incontro: il Carnevale!
Chi di voi non ha mai assaggiato le famose bugie?
Sicuramente molti in questo momento staranno riassaporando il piacevole gusto, ma cucinarle non è proprio comune, si possono fare sia al forno che fritte. La mia versione di oggi è quella classica, fritte. Del resto si sa, cosa c'è di meglio di una buona frittura, per di più dolce??

INGREDIENTI: (DOSI PER 16 BUGIE + RITAGLI)

25 gr burro
1 bustina vanillina
1 uovo intero + 1 tuorlo
3 gr lievito per dolci
35 gr zucchero semolato + qb da spargere in superficie
15 gr grappa (io ho usato una grappa di montagna alle erbe)
1 pizzico sale fino
250 gr farina 00
acqua qb
olio di semi per friggere qb

PREPARAZIONE:

Per preparare le bugie/chiacchiere, partire setacciando la farina ed il lievito. Aggiungere ad essi anche lo zucchero, le uova precedentemente sbattute e mescolare il tutto con una forchetta.
Aggiungere anche il pizzico di sale, la grappa, la vanillina ed il burro. Continuare ad impastare con le mani. Aggiungere poca acqua per volta, quanta ne serve per ottenere un panetto liscio, elastico ed omogeneo.

Fare riposare l'impasto per 40 minuti.

A questo punto, ottenere dal panetto otto piccole palline. Stendere con il mattarello ognuna, ottenendo delle sfoglie molto sottili, 2 cm, 
Dalla sfoglia, stesa in modo sferico, ritagliare un grosso rettangolo da suddividere ulteriormente in altri due rettangoli. Usare la rotella dentellata per agnolotti. Al centro di ognuno praticare altri due tagli con la rotella.

Scaldare abbondante olio di semi in una padella. Non appena si è raggiunta la temperatura, tuffare quattro bugie per volta. Farle ben dorare da entrambi i lati, scolarle e cospargerle di zucchero.

Proseguire sino ad ultimare la frittura.

Con i ritagli rimasti ho ottenuto delle altre fritteline.






"Quando dici una bugia, rubi il diritto di qualcuno alla verità."
(Khaled Hosseini)



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...