sabato 16 aprile 2016

Friabili gocciole...


Oggi vi dedico una delle ricette più golose che possano esistere per i piccini.
Io personalmente, ricordo con grande nostalgia le serate della mia infanzia trascorse davanti alla televisione con in mano un tazzone di latte caldo accompagnato da friabili biscotti. 
La mia intenzione è stata proprio quella di riprodurre quel sapore così tanto speciale per provare a rivivere quei momenti nel momento in cui avrei assaporato i miei frollini fatti in casa. 
La differenza rispetto a quelli confezionati? Il semplice fatto che non sono uno uguale all’altro… eh si, anche un’altra basilare differenza, questi sono privi di qualsiasi grasso non idrogenato.  
Se siete curiosi, non vi resta che seguirmi in cucina per mettere le mani in pasta insieme a me e creare le spettacolari GOCCIOLE FATTE IN CASA!!!


INGREDIENTI: (DOSI PER CIRCA 38 FROLLINI)
250 gr farina 00
100 gr zucchero (meglio se a velo!)
1 pizzico sale fino
125 gr burro
1 uovo
50 gr gocciole (fredde da frigorifero)

PREPARAZIONE:
Per preparare le gocciole occorre mescolare la farina con il pizzico di sale, lo zucchero ed aggiungere il burro ridotto a tocchetti. 
Dopo aver sbriciolato tutto il burro non resta che aggiungere anche l’uovo ed impastare energicamente il tutto sino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Solo in ultimo aggiungere le gocce di cioccolato. 
A questo punto ottenere dal panetto 38 palline grosse come una noce. Allungarle da un lato per dargli una forma simile a quella di una pera. A questo punto appiattirla con il mattarello. (Questa è la mia tecnica per realizzare una forma molto simile all’originale!).
Una volta ottenute tutte le gocciole e disposte su di una placca foderata con carta forno. Cuocere nel forno preriscaldato a 180 gradi ventilati per 10 minuti. Sfornare non appena i bordi iniziano a colorare. 
Buona merenda a Voi!

Amate il cioccolato fino in fondo, senza complessi né falsa vergogna perché, ricordate: “senza un pizzico di follia non esiste uomo giudizioso”.
(François de La Rochefoucault)


Bocconcini di pollo agli agrumi accompagnati da riso basmati

Ultimamente devo esser brava a conciliare il mio tempo libero con la passione per la cucina. La prova più difficile per un cuoco amatoriale è quella di realizzare in poco tempo piatti che siano comunque d'effetto ed appaganti per i nostri commensali. Con l'avvicinarsi della bella stagione devo anche essere in grado di mettere a punto ricette leggere, seppur appetitose. 
Qualche sera fa ho avuto l'ispirazione per realizzare un secondo piatto da cucinare in poche semplici mosse, ma che da un gran risultato. 
I bocconcini di pollo aromatizzati agli agrumi accompagnati da riso basmati. 
Non vi rubo altro tempo e se vi ho un minimo incuriositi vi prego di seguirmi ai fornelli...

INGREDIENTI: (DOSI PER DUE PERSONE)
1/2 petto di pollo tagliato a dadi spessi dal macellaio
1/2 scalogno
1/2 bicchiere vino bianco
farina 00 qb
sale fino qb
pepe nero qb
1 limone
1 arancia
olio evo qb
120 gr riso basmati

Iniziare soffriggendo lo scalogno in poco olio extra vergine di oliva aromatizzato con un po' di pepe nero. Intanto infarinare i cubetti di pollo ed aggiungerli al soffritto dopo qualche minuto. 
Spremere i due agrumi. Sfumare la pietanza con il vino bianco ed aggiungere il succo del limone e dell'arancia. 
Lasciare cuocere per altri cinque minuti. 

In acqua bollente salata cuocere il riso. Scolarlo al dente ed inserirlo all'interno di cocotte di ceramica. 

Impattare con qualche bocconcino di pollo e sformando il riso dai contenitori. 

Consumare ben caldo, condendo il carboidrato con la salsa agrumata. 

Ode al limone
"Da quei fiori
sciolti
dalla luce della luna,
da quell’odore d’amore
esasperato,
immerso nella fragranza,
sorse
dall’albero del limone il giallo,
dal suo planetario
discesero i limoni sulla terra..."
Pablo Neruda

Una risottata tricolore…

I nostri ritmi settimanali vogliono che i miei pranzi vengano consumati da sola… e questo mi garantisce meno “preoccupazioni” nell’assolvere alla preparazione di un pranzo completo. Al calare della sera però mi comincio a domandare quale potrebbe essere il piatto forte della cena che possa a tutti gli effetti realizzare e sorprendere il mio compagno. 
Qualche giorno fa, mi è capitato per due giorni di fila di avere una grossa voglia di riso…al secondo giorno mi sono detta. “perché no! Soddisfiamo questo desiderio con la preparazione di tre risotti da consumare in un unico momento!”
Ho unito pochi semplici ingredienti che avevo in frigo… mezza zucchina, del concentrato di pomodoro e del sano parmigiano reggiano… il risultato è una bandiera VERDE, BIANCA E ROSSA che ci ha messo tanta allegria!!!


INGREDIENTI: (DOSI PER 2 PERSONE)
180 gr riso (io ho usato il basmati, perché non ne avevo altro)
1/2 scalogno
olio EVO qb
pepe nero qb
1 dado vegetale
acqua qb
100 ml vino bianco 
½ zucchina rosolata a rondelle 
1 cucchiaio concentrato pomodoro
1 cucchiaio parmigiano
burro qb

PREPARAZIONE:
Riempire un pentolino con dell’acqua, unire il dado vegetale e portare a bollore. 
Fare soffriggere lo scalogno tritato in poco olio extravergine di oliva a cui è stato aggiunto un po’ di pepe nero. Aggiungere il riso al soffritto e mescolare sino a che i chicci non siano diventati trasparenti. Sfumare con il vino bianco e non appena si sarà consumato aggiungere poco per volta il brodo vegetale. Procedere con la cottura aggiungendo poco brodo per volta, ogni volta che si sarà consumato. 
Due minuti prima del termine della cottura, suddividere il riso, in parti uguali, in tre padelle distinte. 
Continuare la cottura facendo consumare il brodo aggiunto. Aggiungere una noce di burro in ogni padella. 
Nella prima unire anche il parmigiano reggiano e mescolare. Nella seconda unire anche il concentrato di pomodoro e mescolare. Nella terra aggiungere la zucchina, precedentemente saltata in padella e tritata al mixer con poco brodo vegetale. 
Ultimare la cottura del tris di risotti. Impiattare e servire ancora fumante. 

Il riso è il salto del possibile nell'impossibile.
Georges Bataille


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...