giovedì 30 agosto 2012

Torta di rose



 INGREDIENTI:

50 gr acqua calda
1 bustina lievito di birra
1 cucchiaino zucchero
100 gr latte scremato tiepido
3 cucchiai olio di semi
3 tuorli
1 cucchiaio zucchero
scorza di un limone biologico
420 gr farina 00 
1 pizzico sale  

 per la crema:
150 gr zucchero
150 gr burro

PREPARAZIONE:

In una tazza pesare 50 gr di acqua tiepida, aggiungerci un cucchiaino di zucchero e mescolare una bustina di lievito di birra. Attendere che esso monti.
Mescolare in un ampio recipiente il latte tiepido insieme all'olio di semi, i tuorli, il cucchiaio di zucchero, la scorza di un limone, la farina, il lievito montato, un pizzico di sale ed impastare energicamente il tutto in modo da ottenere un panetto elastico ed omogeneo.
Stendere l'impasto con il mattarello, ottenere una sfoglia dello spessore di 1 cm.
A parte, in un contenitore mescolare 150 gr di zucchero con 150 gr di burro lasciato a temperatura ambiente, ottenere una crema morbida e senza grumi. La crema deve essere spalmata sul rettangolo di sfoglia ottenuta. Arrotolare il tutto in modo da ottenere un salame ripieno che deve poi essere tagliato in tante fette dello spessore di due dita ognuna.
Adagiare le fettine ottenute su una teglia rivestita con carta da forno ed attendere 1ora e 30 che l'impasto lieviti ancora.
Preriscaldare il forno a 180 gradi, ventilato e cuocere il dolce per 30 minuti.

 Vivete, se volete credermi, non aspettate domani. Cogliete fin da oggi le rose della vita.
Pierre de Ronsard


domenica 26 agosto 2012

Tiramisù... tu mi porti su...



 INGREDIENTI:

250 gr savoiardi
250 gr mascarpone
100 gr zucchero semolato
2 uova
1 pizzico sale fino
200 ml caffè
cacao in polvere
qualche goccia di cioccolato bianco




 PREPARAZIONE:

Preparare almeno 3 caffettiere (quelle da tre) di caffè e farlo raffreddare in un piatto largo.
Intanto, in  un recipiente montare a neve i due albumi con un pizzico di sale ed in un altro recipiente sbattere con la frusta elettrica i due tuorli con lo zucchero. A questo punto, unire ai tuorli il mascarpone e mescolare bene per eliminare tutti i grumi, aggiungere poi al composto anche gli albumi e mescolare la crema ottenuta sempre dal basso verso l'alto.
Scegliere un teglia sufficientemente capiente e depositarvi qualche cucchiaio di crema sulla base. Procedere poi inzuppando i savoiardi e alternando uno strato di savoiardi ed uno di crema e gocce di cioccolato. Continuare il procedimento fino all'esaurimento di tutti gli ingredienti. Spolverizzare sullo strato finale una buona quantità di cacao amaro in polvere ed ancora qualche goccia di cioccolato bianco che dia croccantezza al dessert.
Mettere il dolce in frigorifero prima di servirlo.

"Quando cerchi di bere un caffè troppo nero, e troppo forte, cosa fai? Lo integri con la crema, per renderlo debole... Di solito lo fai per svegliarti, ma ora ti permette di dormire."
Malcom X

Insalata estiva di julienne di finocchi con pompelmo rosa


INGREDIENTI:

2 finocchi 
1 pompelmo rosa
sale q.b.
aceto q.b. oppure 1 limone spremuto
olio q.b.
pepe q.b.


PREPARAZIONE:

Tagliare molto finemente i finocchi dopo averli lavati e privati delle foglie esterne.
In un piatto condirli con 2 cucchiai di aceto (o un limone spremuto), dell'olio saporito, sale e volendo anche un pò di pepe.
Intanto tagliare a vivo un pompelmo rosa ed ottenere delle fettine sottili.
Impiattare i finocchi con un coppapasta nella parte centrale del piatto e adornare con delle fettine di pompelmo messe sui bordi.
Servire l'insalata dopo averla tenuta in frigorifero per almeno un'oretta.

"Fare una buona insalata vuol dire essere un diplomatico brillante, il problema è identico in entrambi i casi: sapere esattamente quanto olio mettere insieme all'aceto" 
Oscar Wilde

venerdì 24 agosto 2012

Sfogliatine di pesche percoche


 INGREDIENTI:

1 rotolo pasta sfoglia
1 pesca percoca
40 gr zucchero a velo
marmellata di prugne q.b.
latte scremato q.b.


 PREPARAZIONE:

Ottenere dal rotolo di pasta sfoglia dei quadrati della stessa grandezza, depositarvi nella parte centrale tre pezzettti di pesca e sopra ad essi aggiungere un cucchiaino di marmellara di prugne per dare lucentezza al dolce.
Sui bordi spennellare qualche goccia di latte in modo tale che in forno la sfoglia si colori meglio.
Infornare le sfogliatine nel forno preriscaldato e cuocerle a 200 gradi ventilati per 10/15 minuti.
Una volta sfornate, spolverare con dello zucchero a velo e servire tiepide.


"Siamo alla frutta. Per fortuna poi arriva il dolce."
Andros

Frittura di calamaretti in pastella di vino bianco



 INGREDIENTI:

5 calamaretti di piccole dimensioni
2 mestoli farina 00 
1/2 bustina lievito di birra
125 ml vino bianco da cucina
sale q.b.
Olio semi girasole q.b.

 PREPARAZIONE:

Tagliare i calamari ad anelli e staccare i tentacolini.
In un piatto a parte sbattere con una frusta la farina, insieme al sale, il lievito, aggiungendo di tanto in tanto il vino bianco sino ad ottenere un composto fluido e coloso.
Immergerci il pesce, intanto mettere sul fuoco un pentolino dai bordi alti con dell'olio di semi di girasole, per sapere quando ha raggiunto la giusta temperatura per la frittura immergerci uno stuzzicadenti lungo e verificare che l'olio faccia delle piccole bollicine intorno al legno. A questo punto immergere nell'olio il pesce e farlo friggere per qualche minuto fino a che la pastella comincia a dorare.
Asciugare in un piatto con carta assorbente e prima di servirli ben caldi regolare di sale.


"I pesci non sono fatti per vivere rinchiusi. L'acquario ti cambia dentro."
Branchia, in Alla ricerca di Nemo, 2003

Pesto siciliano rivisitato


 INGREDIENTI:

50 gr mandorle
2 pomodori datterini
sale q.b.
pepe q.b.
olio evoq.b.
basilico q.b.
80 gr crescenza
50 gr parmigiano

PREPARAZIONE:
Dopo aver lavato i pomodori, tagliarli grossolanamente e metterli nel recipiente del frullatore. Aggiungere ad essi una presa di sale, il pepe e le mandorle. Frullare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo, terminata l'operazione, depositare il sugo in un tegame ed aggiungerci il parmigiano, la crescenza ed il basilico spezzato con le mani. Regolare d'olio e condire la pasta scolata al dente. 





"Una donna che sa fare la pasta a regola d'arte ha un prestigio che resiste anche oggi a qualsiasi altro richiamo dei tempi."
Sofia Loren

sabato 18 agosto 2012

Tigelle con semi di sesamo nero

 PREPARAZIONE:

La preparazione è la medesima delle classiche tigelle (sul blog), con l'aggiunta all'impasto di 5 cucchiai di sesamo nero.



"I sapori semplici danno lo stesso piacere dei più raffinati, l'acqua e un pezzo di pane fanno il piacere più pieno a chi ne manca."
Epicuro

Frollini con gocce di cioccolato...

 INGREDIENTI:

1 uovo intero
70 gr zucchero vanigliato
1 bustina vanillina
250 gr farina 00
60 gr burro
4 cucchiai gocce di cioccolato fondente
30 gr latte
1 cucchiaio olio

 PREPARAZIONE:
Unire tutti gli ingredienti in una terrina ed impastare con la punta delle dita.
Ottenuto un panetto, depositarlo in frigo per 30 minuti circa.
Stendere l'impasto tra due fogli di carta forno, dello spessore di 2 cm ed ottenere la forma rettangolare dei biscotti. Miscelare in una tazzina l'olio con il latte e spennellare il composto sui biscotti in modo da farli colorare in cottura.
Infornare nel forno preriscaldato, ventilato a 180 gradi per 20 minuti. 



Il cioccolato non è solo gradevole al gusto, ma è anche un balsamo meraviglioso per la bocca.
Stephani Blancardi

Taralli siciliani con la glassa

 INGREDIENTI:

(per le ciambelle)
500 gr farina 00
1/2 cucchiaino bicarbonato
170 gr zucchero semolato
4 uova
1 tuorlo
100 gr burro a temperatura ambiente
1/2 bustina lievito per dolci
scorza di un limone
30/40 gr latte

(per la glassa)
1 albume
180 gr zucchero
gocce di limone q.b.

 PREPARAZIONE:

Setacciare la farina insieme al lievito in un contenitore, aggiungere una punta di bicarbonato, la scorza di un limone, le 4 uova, il tuorlo, il burro ed in ultimo il latte. Impastare il tutto con la punta delle dita.
Dall'impasto staccare tante piccole palline, renderle delle stringhe ed arrotolarle su sè stesse a modi ciambella.
Infornare nel forno preriscaldato a 180 gradi per 25 minuti. Intanto preparare la glassa sbattendo con una frusta a mano lo zucchero, con qualche goccia di limone e l'albume.
Sfornare subito le ciambelle e con un cucchiaino cospargerle di glassa, infornarle ancora per 5 minuti a forno spento, fino a che la glassa non si è ben solidificata.
"Non tutte la ciambelle riescono col buco, ma è altrettanto vero che non attorno a tutti i buchi c'è una ciambella." Flavio Oreglio

giovedì 16 agosto 2012

Tagliolini freschi con julienne di verdure di stagione

 INGREDIENTI:

(per la pasta - una porzione):
100 gr farina
1 uovo
sale q.b.

(per il sugo)
1 zucchina
1/2 melanzana
1 carota 
6 pomodorini freschi
1 scalogno
1 cucchiaio olio EVO
vino bianco q.b.

 PREPARAZIONE:

Impastare la farina dopo aver aggiunto un pò di sale e l'uovo; dopo aver ottenuto un panetto elastico lasciarlo riposare.
Intanto, tagliare a listarelle tutte le verdure e in un tegame largo fare soffriggere lo scalogno nell'olio, buttare nella padella subito le carote e le melanzane, poi a metà cottura anche le zucchine e solo in ultimo i pomodorini, salare il tutto ed aggiungere il vino facendolo evaporare. Attendere che la cottura venga ultimata non appena le verdure si saranno ridotte.
Prendere il panetto e stenderlo molto sottilmente con il mattarello , ottenere poi con una rotella da pizza delle sottili tagliatelline.



"Tutto quello che vedete, lo devo agli spaghetti"
Sophia Loren

martedì 14 agosto 2012

Agnolotti del Plin

INGREDIENTI: (per una porzione)

100 gr farina 00
farina grano duro q.b.
1 fetta prosciutto crudo
40 gr  carne di manzo
30 gr parmigiano 
1 uovo
sale q.b
olio q.b
1 scalogno
noce moscata q.b


 PREPARAZIONE:

Impastare la pasta miscelando l'uovo con un pizzico di sale e la farina.
Una volta ottenuto un bel panetto lasciare riposare ed intanto preparate il ripieno facendo rosolare uno scalogno in un cucchiaio di olio evo, unire la fettina di carne di manzo (va bene anche il pollo), e farla scottare,una volta raffreddata la carne unire a questa la fetta di prosciutto, il parmigiano, sale e noce moscata e tritare il tutto.
Lasciare riposare la farcia in frigorifero, intanto stendere con il mattarello la pasta, lo spessore deve essere molto sottile. Una volta stesa, ottenere dei lunghi rettangoli e depositarvi sopra, più o meno a metà, piccoli mucchietti di impasto, grossi quanto una nocciolina. Chiudere ripiegando la sfoglia all'altezza del ripieno e pizzicare le estremità del quadrato ottenuto tagliando l'agnolottino con l'apposita rotella ondulata.
Cospargere gli agnolotti di farina di grano duro per evitare che si attacchino poi durante la cottura.
"La corruzione comincia con un piatto di pasta"
Indro Montanelli.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...