venerdì 26 aprile 2013

La mia torta 900...


La tradizione racconta che la torta 900 fu inventata a cavallo del secolo 800 con quello del 900 (da qui il suo nome), dal pasticcere di Ivrea Bertinotti. Già ai tempi, il grande maestro decise di tutelarne la sua diffusione, che fu riservata esclusivamente alla famiglia Balla e che ancora oggi è l’unica a possedere l’originale versione di questo soffice pandispagna al cacao farcito con una golosa crema che lascia un segno memorabile al palato.
Come si usa dire, non tutte le ciambelle escono col buco… e, dal momento che amo le sfide, perché non rielaborare la torta 900 secondo quelli che sono gli ingredienti che il mio gusto ha riconosciuto come parte integrante di questa squisita e segretissima torta!?
Provatela e non ne rimarrete delusi…

INGREDIENTI:

(per l’impasto)
180 gr cioccolato al latte
90 gr burro
6 uova
1 pizzico di sale
130 gr zucchero
100 gr farina 00
1 bustina di lievito per dolci

(per la crema)
100 gr nutella
200 gr mascarpone

(per la decorazione)
zucchero a velo








PREPARAZIONE:

In un pentolino fare sciogliere il cioccolato ridotto a pezzetti con il burro, fino ad ottenere una crema omogenea. Tenere il fuoco molto basso e continuare a mescolare con un cucchiaio di legno. Io metto a contatto con la base del pentolino il burro e poi il cioccolato per evitare che quest’ultimo si attacchi al fondo.
Versare la crema in un contenitore, aggiungere lo zucchero ed i tuorli delle uova.
A parte montare gli albumi delle 6 uova, aiutandosi con un pizzico di sale.
A questo punto aggiungere gli albumi al composto di cioccolato. Mescolare con una spatola sempre dal basso verso l’alto. Aggiungere la farina, il lievito e mescolare il tutto.

Imburrare una teglia rettangolare 40x28 cm, depositarvi sopra il composto e cuocere nel forno preriscaldato a 160° statici per circa 30 minuti. La torta è cotta quando i bordi si saranno staccati dalle pareti della teglia, pur risultando ancora morbida sulla superficie.
Spegnere il forno e lasciare qualche minuto dentro, sfornare dopo 10 minuti circa.

Appena inforno il dolce, mi occupo della preparazione della farcia. Mescolo la nutella insieme al mascarpone e metto il composto ottenuto in frigo.

Una volta sfornata e raffreddata la torta, incido una croce in modo da ottenere 4 rettangoli omogenei. Questa procedura mi aiuterà nello spostamento del pandispagna sul piatto di portata.
Prelevo due rettangoli (il 1° ed il 3°) e li sistemo affiancati (dal lato più largo) su di un piatto. 
Procedo spalmandovi sopra tutta la farcia al mascarpone 
...e concludo sistemando sulla superficie gli altri due rettangoli affiancati.



Spolvero sulla torta dello zucchero a velo.Prima di servire lascio raffreddare il dolce qualche ora in frigorifero, di modo che la farcia si solidifichi al punto giusto.



“I Maya credevano che il cacao avesse il potere di liberare desideri nascosti e di svelare il destino.”
Dalla commedia Chocolat




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...