venerdì 24 agosto 2012

Frittura di calamaretti in pastella di vino bianco



 INGREDIENTI:

5 calamaretti di piccole dimensioni
2 mestoli farina 00 
1/2 bustina lievito di birra
125 ml vino bianco da cucina
sale q.b.
Olio semi girasole q.b.

 PREPARAZIONE:

Tagliare i calamari ad anelli e staccare i tentacolini.
In un piatto a parte sbattere con una frusta la farina, insieme al sale, il lievito, aggiungendo di tanto in tanto il vino bianco sino ad ottenere un composto fluido e coloso.
Immergerci il pesce, intanto mettere sul fuoco un pentolino dai bordi alti con dell'olio di semi di girasole, per sapere quando ha raggiunto la giusta temperatura per la frittura immergerci uno stuzzicadenti lungo e verificare che l'olio faccia delle piccole bollicine intorno al legno. A questo punto immergere nell'olio il pesce e farlo friggere per qualche minuto fino a che la pastella comincia a dorare.
Asciugare in un piatto con carta assorbente e prima di servirli ben caldi regolare di sale.


"I pesci non sono fatti per vivere rinchiusi. L'acquario ti cambia dentro."
Branchia, in Alla ricerca di Nemo, 2003

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...