lunedì 23 febbraio 2015

Quando l'amore diventa condivisione...TORTA SOFFICE NOCCIOLE E CAROTE: una rielaborazione delle Camille Mulino Bianco!

La ricetta di oggi è proprio il caso di dire che sia l'incarnazione di un amore che, portato agli estremi, conduce i diretti protagonisti ad immergersi in attività che non avrebbero mai immaginato, avvicinandosi così all'altro... Vi spiego meglio!
Sono reduce da un weekend trascorso a casa del mio ragazzo. Il tempo non è stato molto clemente, la pioggia fuori cadeva in modo insistente e noi abbiamo optato per trascorrere almeno un pomeriggio in pace e quiete totale. Quale miglior modo per coronare un pomeriggio insieme se non la sua proposta di cucinare un dolce insieme?? Si sa, non è dote prevalente negli ometti mettersi ai fornelli. Ciò che in modo assoluto ho apprezzato di questo gesto è la sua estrema sensibilità nel voler condividere con la persona che gli sta accanto ogni tipo di interesse. Questo aspetto reciproco del nostro rapporto, lo rende così speciale.

,

Passiamo al dolce in questione. Si tratta di una preparazione estremamente semplice, senza burro nell'impasto e che, a taluni
potrebbe ricordare, per alcuni sapori, quelle classiche merendine sferiche alla carota. In realtà di elle, non ho mai apprezzato la consistenza un po' troppo "stopposa"... la nostra ricetta invece, con pochi piccoli accorgimenti (che vi scriverò durante il procedimento) risulterà un'esplosione di sofficità al palato!!!

INGREDIENTI:

150 gr farina 00
150 gr zucchero semolato
100 gr carote (1 carota media)
100 gr nocciole intere, sbucciate
3 uova intere
1/2 cucchiaino cannella
1/2 cucchiaino noce moscata
150 gr olio di semi
1 pizzico sale
1/2 bustina lievito per dolci

PREPARAZIONE:

Per preparare la torta "finta Camilla" si parte tostando, in un pentolino, le nocciole a fuoco moderato. Non farle bruciare, lasciarle per un paio/tre minuti.
A questo punto le si frulla (poche per volta) con il mixer.

Si sbuccia la carota, si lava e si frulla finemente anche questa, al mixer.

Adesso si può partire sbattendo in un ampio recipiente i tre tuorli con lo zucchero. Occorre giungere ad avere una consistenza molto densa, quasi cremosa. 

In un contenitore a parte, montare a neve gli albumi con un pizzico di sale. Il composto sarà corretto quando piegando il contenitore gli albumi restano attaccati alle pareti.

Aggiungere gli albumi ai rossi d'uovo.

Aggiungere le nocciole e le carote, poche per volta, all'impasto di uova.

Aggiungere una spolverata di cannella (a gusto9 ed una di noce moscata.

Unire l'olio di semi a filo, continuando a mescolare con una frusta a mano.

A questo punto di possono aggiungere gli ingredienti "solidi". Setacciare ed aggiungere la farina ed il lievito.

Disporre la torta si di una teglia rivestita con carta forno. 

Cuocere nel forno preriscaldato a 180° statici per 30 minuti. Prima di sfornare la tornta lasciarla raffreddare nel forno chiuso. Dopo dieci minuti aprire lievemente il forno e dopo altri dieci sfornare del tutto la torta.



"...Le mie parole piovvero su di te accarezzandoti.
Ho amato da tempo il tuo corpo di madreperla soleggiata.
Ti credo persino padrone dell’universo.
Ti porterò dalle montagne fiori allegri, copihues,
nocciole oscure, e ceste silvestri di baci.
Voglio fare con te
ciò che la primavera fa con i ciliegi"
Pablo Neruda

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...